ricerca immobili

27 settembre 2014

Mercato immobiliare, trent’anni persi con la crisi

Il mattone torna ai tempi dello sboom.
Il mercato immobiliare italiano è tornato ai livelli degli anni Ottanta.
Il 2014, infatti, dovrebbe chiudersi con circa 435mila compravendite di case (stima Nomisma), dopo il picco negativo toccato nel 2013 con circa 403mila scambi.
Per trovare un dato simile, tornano indietro nel tempo, bisogna risalire almeno al 1985: in quegli anni il mercato immobiliare cercava di “correggere” la corsa degli italiani al mattone come bene rifugio, avvenuta all’inizio degli anni Ottanta per difendersi dalla svalutazione della lira e dallo shock petrolifero, che aveva fatto letteralmente volare i prezzi degli immobili.
Le successive pressioni inflazionistiche e la disoccupazione in inesorabile salita avevano poi corretto al ribasso le quotazioni delle case e determinato la stagnazione delle compravendite.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuti, IMMOBILMENTE è anche la tua voce, fatti sentire...
Chiunque ritenga di sentirsi in qualche modo danneggiato dalla presenza di link al proprio sito può chiedere la rimozione dei link o la modifica degli stessi, anche con una semplice e-mail a hardwaristaesoftwarista@hotmail.it