ricerca immobili

27 gennaio 2014

Crolla il mercato immobiliare: -5,3% sui prezzi delle abitazioni

Mentre il governo Letta mette a punto l'ennesima batosta sul mattone, un vero e proprio saccheggio che costerà agli italiani oltre 30 miliardi di euro, i principali indicatori economici rivelano il crollo del settore immobiliare.

Come rivela lo studio dell'Istat sulla base delle stime preliminari, nel terzo trimestre dello scorso anno "i prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie sia per fini abitativi sia per investimento registra un calo dell'1,2% rispetto al trimestre precedente e del 5,3% su base annua".

Così, mentre il mercato italiano incassa l'ottava flessione congiunturale consecutiva, Confedilizia invita il premier Enrico Letta ad aprire un tavolo con i contribuenti sulle tasse sulla casa e non solo tra "tassatori, governo e Comuni".



While government Letta is developing yet another blow on the brick, a real looting that Italians will cost more than 30 billion euro, the main economic indicators reveal the collapse of the real estate industry.

As revealed by the study on the basis of ISTAT preliminary estimates, in the third quarter of last year, "the price of homes purchased by households for both residential purposes and for investment was down by 1, 2% from the previous quarter and 5 3% on an annual basis. "

Thus, while the Italian market downturn collects the eighth consecutive Confedilizia calls on the Prime Minister Enrico Letta to open a table with taxpayers on taxes on the house and not just between "taxes, government and municipalities."

source il Giornale.it

1 commento:

  1. L'ennesima prova, se mai fosse servita, che l'Italia non riesce a produrre un Governo in grado a dare delle risposte convincenti alla crisi economica che tocca tutti i settori, compreso il nostro dell'immobiliare!

    RispondiElimina

Benvenuti, IMMOBILMENTE è anche la tua voce, fatti sentire...
Chiunque ritenga di sentirsi in qualche modo danneggiato dalla presenza di link al proprio sito può chiedere la rimozione dei link o la modifica degli stessi, anche con una semplice e-mail a hardwaristaesoftwarista@hotmail.it