ricerca immobili

19 maggio 2010

Casa cara casa

L’Italia ha reagito meglio di altri paesi allo scoppio della bolla immobiliare, ma la vera sfida si apre ora, con l’andamento delle insolvenze ai mutui
Nel 2009 le compravendite nella Penisola sono calate dell’11% e i prezzi hanno limitato la contrazione al 4,1%, mentre in paesi come Spagna, Inghilterra e Stati Uniti si è registrato un calo a due cifre percentuali.
Per l’anno in corso, gli operatori prevedono per l’Italia un calo degli investimenti in nuove abitazioni intorno al 12% e prezzi stabili o in calo fino a un massimo del 2%.
Occorre guardare con particolare attenzione al rapporto tra quotazioni immobiliari e disponibilità delle famiglie e non si può dire che i valori attuali siano sostenibili per la popolazione con reddito medio—basso.
source la Repubblica.it CASA&DESIGN

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuti, IMMOBILMENTE è anche la tua voce, fatti sentire...
Chiunque ritenga di sentirsi in qualche modo danneggiato dalla presenza di link al proprio sito può chiedere la rimozione dei link o la modifica degli stessi, anche con una semplice e-mail a hardwaristaesoftwarista@hotmail.it