ricerca immobili

21 maggio 2010

Bolla o non bolla ?

Rischio bolla immobiliare alle spalle?

Sebbene in Italia lo scoppio della bolla immobiliare non abbia avuto effetti marcati come in altri paesi, ora si dovrà vedere come si evolverà il quadro delle insolvenze per capire il futuro andamento del settore.

Prima della crisi, i prezzi degli immobili in Italia sono aumentati meno che altrove, ma in maniera continua, senza particolari turbolenze. A tale andamento costante hanno contribuito gli italiani, i quali non si sono indebitati eccessivamente, come in altri paesi, per acquistare immobili.

Secondo i dati di Banca Monte dei Paschi di Siena nel 2009 le compravendite nella Penisola sono calate dell’11% e i prezzi sono scesi poco oltre il 4%.
Tendenza ben diversa da quella di paesi come Spagna, Inghilterra e Stati Uniti, che hanno visto cali dei prezzi immobiliari molto più forti e comunque ben superiore al 10%.

In America è stata anche la politica espansiva della Federal Reserve a contribuire alla formazione della bolla immobiliare. Per il 2010 in Italia è previsto un calo degli investimenti in nuove abitazioni intorno al 12% e prezzi in calo di non oltre il 2%.

source Professione Finanza

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuti, IMMOBILMENTE è anche la tua voce, fatti sentire...
Chiunque ritenga di sentirsi in qualche modo danneggiato dalla presenza di link al proprio sito può chiedere la rimozione dei link o la modifica degli stessi, anche con una semplice e-mail a hardwaristaesoftwarista@hotmail.it