ricerca immobili

23 dicembre 2009

Casa, è boom di pignoramenti

I dati delle associazioni consumatori: +15% nel 2009, +60% in soli tre anni.
Appello al governo: "Serve un decreto"

È uno degli incubi peggiori degli italiani: non riuscire a pagare le rate, non rispettare un debito, e dunque perdere la casa.
Con tanto di pignoramento e vendita all’asta.
Un’incubo che riguarda sempre più famiglie.
Almeno secondo i dati raccolti dalle associazioni dei consumatori Adusbef e Federconsumatori.
Che hanno spulciato negli archivi delle sezioni fallimentari dei tribunali delle principali città italiane.
Traendone uno scenario preoccupante: nel 2009 c’è stato un vero e proprio boom di pignoramenti ed esecuzioni immobiliari, aumentate del 15,2% in un anno.

Nel triennio 2007-2009, sempre secondo i dati diffusi dalle due associazioni, i pignoramenti sono addirittura aumentati del 60,5%, raggiungendo quota 130 mila case messe all’asta.
A guidare la classifica dei pignoramenti è Milano, dove le procedure giudiziarie hanno riguardato circa 2.733 case, con un incremento stimato del 15,5% in un anno.
Seguono, in questa poco piacevole classifica, Roma (a quota 2.157 esecuzioni, +18,1%), e Monza (1.040 vendite all’asta, +20,2% sul 2008).
«L’insostenibile crisi economica - commenta il presidente dell’Adusbef, Elio Lannutti - porta sempre più famiglie italiane a non poter onorare le rate dei mutui, impegno sempre più gravoso che mangia il 33% del reddito, e ciò si traduce in un rischio reale di insolvenza per almeno 350 mila famiglie».

LA STAMPA.it

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuti, IMMOBILMENTE è anche la tua voce, fatti sentire...
Chiunque ritenga di sentirsi in qualche modo danneggiato dalla presenza di link al proprio sito può chiedere la rimozione dei link o la modifica degli stessi, anche con una semplice e-mail a hardwaristaesoftwarista@hotmail.it