ricerca immobili

17 novembre 2009

Niente mutui ai giovani, case in picchiata

Crollano le vendite in città.
E i costruttori dell’Ance accusano: «Troppo rigore dalle banche»

La stretta credi­tizia ha colpito due volte il mercato immobiliare trevigia­no.
Le aziende del settore l’hanno subita sia direttamen­te che di riflesso, per gli osta­coli sempre maggiori posti dalle banche a chi chiede un mutuo. Il risultato, secondo un’analisi dell’ufficio studi Gabetti, è che il comparto è affondato.
Sono diminuite le transazioni, con tempi che si allungano sino a 12 mesi per le compravendite e 30 giorni per gli affitti. I prezzi invece, nel primo semestre del 2009, hanno subito una flessione «nell’ordine del 5%».
E’ crolla­to in particolare il mercato delle abitazioni fino a 200mila euro, destinate so­prattutto alle giovani coppie e ai cittadini stranieri, «che vengono poco finanziati – scrive l’ufficio studi – dagli istituti di credito». Agli effetti della crisi si è aggiunto quindi un inedito ri­gore delle banche, che viene denunciato anche da Claudio Cunial, presidente di Ance Treviso e vicepresidente di Unindustria.
«Oggi, nel pieno della crisi, gli istituti di credi­to – spiega Cunial – rifiutano l’erogazione del mutuo a chi non ha un lavoro garantito.
Così molte giovani coppie, che non hanno risparmi, non riescono ad acquistare un’abi­tazione ».

CORRIERE DEL VENETO.it

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuti, IMMOBILMENTE è anche la tua voce, fatti sentire...
Chiunque ritenga di sentirsi in qualche modo danneggiato dalla presenza di link al proprio sito può chiedere la rimozione dei link o la modifica degli stessi, anche con una semplice e-mail a hardwaristaesoftwarista@hotmail.it