ricerca immobili

19 giugno 2009

Gb;Principe Carlo criticato per blocco progetto immobiliare Qatar

Londra (Apcom) - Il principe Carlo, erede al trono della corona britannica, è stato fortemente criticato in patria per aver fissato "un precedente molto pericoloso" con il suo intervento per bloccare un importante progetto immobiliare del Qatar a Londra: Carlo avrebbe infatti scritto al presidente di Qatari Diar, una società di investimenti immobiliari nel paese del Golfo, chiedendogli di rivedere un progetto su una zona di 5 ettari dell'antica caserma di Chelsea.

Il principe del Galles, secondo la stampa britannica, avrebbe chiesto che il progetto ultramoderno in vetro e acciaio elaborato dal noto architetto Lord Richard Rogers fosse sostituito da costruzioni con materiali più tradizionali come mattoni e pietra. L'operazione, da 959 milioni di sterline (1,1 miliardi di euro), sarebbe stata la più grande transazione immobiliare residenziale mai realizzata in Gran Bretagna. Attraverso una società con sede a Guersnay (piccolo paradiso fiscale britannico nella Manica), Qatari Diar avrebbe voluto costruire una grande torre avveniristica che avrebbe dovuto convivere fianco a fianco con lo storico edificio del Royal Hospital Chelsea, a Londra.

Ma dopo l'annuncio, comunicato ieri, della marcia indietro dei costruttori, le critiche contro il principe ecologista si sono Moltiplicate: "Penso che sia un precedente molto pericoloso quando l'erede al trono interviene in una decisione che avrebbe dovuto essere presa attraverso il normale processo democratico", ha detto l'ex segretario di Stato all'Urbanismo Nick Raynsford alla radio Bbc4, definendo una discussione condotta in modo "quasi feudale" quella fra Carlo e la famiglia reale del Qatar. Altri, come il presidente dell'istituto reale degli architetti britannici Sunand Prasad, ritengono che la mossa di Carlo potrebbe dissuadere investitori stranieri da nuovi progetti in Gran Bretagna: "Non è una giornata felice per la fiducia nel modo britannico di fare le cose", ha detto.

L'architetto Lord Rogers, da parte sua, ha parlato di decisione "disastrosa" ed "estremanehte deludente". Il progetto prevedeva 552 appartamenti in edifici alti fino a 10 piani.(fonte Afp)

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuti, IMMOBILMENTE è anche la tua voce, fatti sentire...
Chiunque ritenga di sentirsi in qualche modo danneggiato dalla presenza di link al proprio sito può chiedere la rimozione dei link o la modifica degli stessi, anche con una semplice e-mail a hardwaristaesoftwarista@hotmail.it