ricerca immobili

30 marzo 2009

Vendesi castello a Los Angeles ma il cane deve essere d'accordo

Costa 150 milioni di dollari la gigantesca magione del produttore di "Dynasty" e "Charlie's Angels". E la vedova sottopone al giudizio del suo terrier l'agente immobiliare che dovrà occuparsi della transazione

LOS ANGELES - La vedova di Aaron Spelling, il tycoon tv statunitense produttore, tra l'altro, di fortunate serie come Charlie's Angels e Dynasty, ha messo in vendita la sua magione a Los Angeles per 150 milioni di dollari.
E' il prezzo più alto mai richiesto per un'abitazione messa in vendita negli Stati Uniti. Al di là della cifra, niente di straordinario. Se non fosse per la scelta dell'agente immobiliare che dovrà occuparsi della transazione. A decidere quale, dei candidati, fosse il più adatto, è stato il cane della signora Spelling. Fiuto infallibile, evidentemente, e uno spiccato sesto senso per le persone perbene. Almeno a giudizio della proprietaria, che ha affidato al suo adorato Madison - così si chiama il terrier "giudicante" - la delicata scelta.

Quella di Candy Spelling, 63 anni, non è esattamente una casa. La signora sostiene che l'ultima volta che sono state contate le stanze da letto è stato qualche anno fa: il computo si fermò a oltre 100. "Ma la casa nel frattempo è cambiata, e da allora ho perso il conto".

Si tratta in effetti di un castello in stile Loira, adagiato sulle alture di Holmby Hills, periferia lussuosa di Los Angeles. Costruita nel 1991, è la più grande residenza privata esistente nella contea di Los Angeles: 5.248 metri quadrati, immersi in parco e giardini. L'edificio principale è al termine di un lungo viale protetto da un sistema di sicurezza.

Nell'imponente complesso, anche una pista da bowling, una palestra, un garage per 16 auto, una mini-cascata, un giardino pensile di rose e una sala-proiezione, con lo schermo che sale dal pavimento e le tende che calano alle finestre. Un'intera ala è riservata al personale domestico.

Il prezzo - quasi sufficiente a togliere dalle cattive acque una piccola azienda d'auto - è stato deciso da Candy Spelling e dal suo agente immobiliare. E l'agente immobiliare, racconta il Times, è stato selezionato con l'aiuto del suo amico a quattro zampe. Se Madison, un terrier dal morbido manto color oro, mostrava di non apprezzare il candidato proposto, l'agente veniva immediatamente depennato dalla lista, vedendo così sfumare la possibilità di intascare la commissione del 3% sull'affare, più o meno 4 milioni e mezzo di dollari.

Illustri, per così dire, i vicini di casa. Fra questi, il patron di Playboy, Hugh Hefner, sempre circondato da giovani e procaci accompagnatrici. Il marito della donna, Aroon Spelling, è morto tre anni fa a 83 anni. Adesso la sua vedova, forse colpita dalla crisi, si sta preparando a trasferirsi in una nuova residenza, relativamente più modesta: un attico a due piani, del valore di "soli" 47 milioni di dollari.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuti, IMMOBILMENTE è anche la tua voce, fatti sentire...
Chiunque ritenga di sentirsi in qualche modo danneggiato dalla presenza di link al proprio sito può chiedere la rimozione dei link o la modifica degli stessi, anche con una semplice e-mail a hardwaristaesoftwarista@hotmail.it