ricerca immobili

25 marzo 2009

Prezzi e compravendite in calo, Bankitalia: il mattone è in crisi

Calano prezzi e le compravendite di case. Mentre i tempi per l'evasione degli incarichi si allungano.
La fotografia scattata dalla Banca d'Italia - nell'indagine congiunturale realizzata insieme a Tecnoborsa - tra gli agenti immobiliari getta ombre fosche sul mercato immobiliare nel nostro Paese. Il 57,6% dei 1.009 agenti immobiliari intervistati ha detto che le quotazioni sono calate. Soprattutto nelle aree urbane (più di 250mila abitanti) e metropolitane (più di 500mila abitanti) dove il 65 e il 63% rispettivamente ha riscontrato quotazioni più basse. Le condizioni rimangono «sfavorevoli» anche per il trimestre in corso, «nonostante un'attenuazione della tendenza flettente dei prezzi».

Cali maggiori nel Nord Est, a Sud e nelle Isole

Le quotazioni del mattone sono scese soprattutto nelle città del Nord Est. Il 72,2% degli agenti immobiliari interrogati di quest'area infatti, ha registrato prezzi più bassi nelle aree urbane. Percentuali molto alte anche nei comuni con più di 250mila abitanti del Sud e delle Isole. Qui il 68,4% degli agenti immobiliari ha registrato prezzi più bassi. Secondo il 47% degli agenti pesano le difficoltà dell'acquirente a reperire fonti di finanziamento.
Nel quarto trimestre il prezzo effettivo di vendita è risultato inferiore del 9,5% alla richiesta iniziale del venditore, senza rilevanti differenze territoriali. Per gli immobili venduti, tra il momento dell'affidamento dell'incarico e quello della vendita effettiva sono intercorsi in media quasi 7 mesi e per oltre la metà degli operatori, i tempi di vendita si sono allungati rispetto al trimestre precedente.

Scendono le compravendite
Nel complesso il numero delle compravendite tramite l'intermediazione degli agenti è sceso a 143 mila, «segnalando una prosecuzione della tendenza negativa in linea con le rilevazioni dell'Osservatorio sul Mercato Immobiliari».
Circa due terzi degli operatori hanno venduto almeno un immobile nel corso del quarto trimestre, con una incidenza superiore nelle regioni del Nord Est (74,7%)e inferiore in quelle del Centro (59,9%). Per quasi metà degli agenti, alla fine dello scorso anno, il numero complessivo di incarichi a vendere ancora da evadere era aumentato rispetto a tre mesi prima. Una percentuale che, segnala Bankitalia, risulta inferiore nelle regioni del Nord Ovest e superiore in quelle del Nord Est.

Tutti i numeri dei mutui ipotecari
Per quanto riguarda le modalità d'acquisto delle abitazioni è stato effettuato nel 69% delle transazioni con accensione di un mutuo ipotecario, con un divario tra il 72% nelle aree urbane e il 66% in quelle non urbane, che si manifesta assai più accentuato nelle regioni del Nord Est. Il rapporto tra il prestito erogato e il valore dell'immobile è in media pari al 69% che scende al 63 nelle regioni del Centro.

Il primo trimestre 2009 sarà «sfavorevole»
Per il primo trimestre del 2009 una larga maggioranza degli agenti (77%) ha giudicato «sfavorevoli» le condizioni prevalenti sul mercato immobiliare di riferimento. Un'indicazione che è risultata omogenea a livello geografico. Per il 45% delle agenzie, all'inizio di quest'anno il numero di nuovi incarichi a vendere sarebbe rimasto invariato rispetto al trimestre precedente, mentre una quota del 35% si attendeva un aumento.
Per lo stesso periodo il 65% degli operatori prevedeva una riduzione dei prezzi delle case, contro una quota del 34 che ne prevedeva un aumento; il saldo tra attese 'in aumentò e 'in diminuzionè (-31 punti percentuali) è quindi inferiore a quello corrispondente ai giudizi sulle variazioni registrate nel quarto trimestre del 2008 (-51 punti), segnalando un'attenuazione dell'orientamento al ribasso dei prezzi.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuti, IMMOBILMENTE è anche la tua voce, fatti sentire...
Chiunque ritenga di sentirsi in qualche modo danneggiato dalla presenza di link al proprio sito può chiedere la rimozione dei link o la modifica degli stessi, anche con una semplice e-mail a hardwaristaesoftwarista@hotmail.it