ricerca immobili

29 marzo 2009

Abitazioni arredate in alternativa alla notte in hotel

Si sente dire spesso che le crisi hanno anche un lato positivo, in quanto svecchiano il mercato e incoraggiano nuove e più moderne iniziative.
Accade ad esempio a Berlino, potente magnete turistico che, a dispetto delle difficoltà finanziarie e congiunturali non sembra perdere in attrattiva, a giudicare dalle ultime cifre ufficiali relative all'aumento dei visitatori (7,91 milioni) e ai pernottamenti (17,77 milioni) registrato nel 2008.



Luciano Barile
Ciò che le statistiche non dicono, però, è che nella capitale tedesca sta fortemente aumentando il numero degli appartamenti offerti per i brevi periodi (un giorno soltanto, un weekend o una settimana) a turisti, uomini d'affari o operai specializzati in trasferta. L'alternativa dell'appartamento privato, in concorrenza al tradizionale albergo, fa leva sul vantaggio di poter offrire una maggior indipendenza insieme a prezzi vantaggiosi. Si passa dall'appartamento di lusso in centro fino alla piccola stanza nell'ex parte orientale di Berlino, non molto moderna ma situata in quartieri "trendy" come il Prenzlauer Berg con un'intensa vita notturna. Si tratta di appartamenti con superfici che vanno da 30 fino 250 metri quadri, in grado di ospitare da una fino a 10 persone.
A vent'anni dalla caduta del muro Berlino continua a essere, tra le grandi città europee, quella con i prezzi più bassi. Un singolare primato che di recente ha sostenuto il sorgere di alcune società finalizzate all'affitto di appartamenti ad uso turistico.
È il caso di Rs-Apartments, una "Gesellschaft des bürgerlichen Recht" (GbR), cioè una "società di diritto borghese" fondata da Sasha Trojanowski, un tedesco di 24 anni di origine ucraina che fino allo scorso aprile aveva lavorato per una grossa catena alberghiera, insieme ad altre tre persone. La Rs-Apartments gestisce attualmente 9 appartamenti in zone centrali che si è assicurata attraverso un normale contratto d'affitto e che, a sua volta, affitta a turisti, uomini d'affari o visitatori delle molte fiere che si svolgono in città.
Il costo di un appartamento, dotato di tutti i comfort (internet compresa) e fino a sei posti letto, parte dai 25-35 euro al giorno, ma varia a seconda del periodo. «Nella buona stagione un appartamento arriva a costare 70-80 euro», afferma Trojanowski. Tutti gli appartamenti della Rs-Apartments sono situati nella zona centrale della Berlino occidentale, nelle vicinanze del famoso Kurtfürstendamm dove si trovano i migliori caffè della città e domina la Gedächtnis Kirche, uno dei simboli di Berlino. La società per il momento non è presente nella parte orientale della città, dove «lo standard e i servizi delle case – così afferma Trojanowski – è decisamente inferiore alle aspettative dei visitatori di Berlino».
Ora Rs-Apartments punta all'espansione: «L'idea di mettermi in proprio è maturata dialogando con i clienti di una catena alberghiera per la quale lavoravo. Mi hanno fatto capire quanto fosse sentito il desiderio di vivere l'interessante e complessa realtà di Berlino uscendo di casa come fosse la propria città e senza i vincoli che solitamente che la scelta di un albergo comporta». Secondo il direttore di Rs-Apartments la quota di clientela italiana si aggira tra il 20 e il 30% del totale, una quota che coincide con le statistiche ufficiali della città di Berlino, che negli ultimi anni vedono il nostro Paese ai primi posti nella classifica delle presenze straniere in città.

Nessun commento:

Posta un commento

Benvenuti, IMMOBILMENTE è anche la tua voce, fatti sentire...
Chiunque ritenga di sentirsi in qualche modo danneggiato dalla presenza di link al proprio sito può chiedere la rimozione dei link o la modifica degli stessi, anche con una semplice e-mail a hardwaristaesoftwarista@hotmail.it